Moderni per Tradizione Mappa del Sito  |  Ricerca      
Home Page Banco Azzoaglio
Home Page La Banca Le Agenzie Prodotti Risparmio Servizi On Line Notizie Contatti
NOTIZIE
Notizie Locali
Alba
Cairo
Ceva
Monregalese
Azzoaglio
Risparmio Gestito


N O T I Z I E   L O C A L I 

M A R T E D Ì   1 2   D I C E M B R E   2 0 1 7 Torna all'Elenco Notizie

LA FONDAZIONE NUOVO OSPEDALE ACQUISTA 400 LETTI PER DEGENZE PRIMI PROTOTIPI IN ARRIVO A VERDUNO

Parallelamente ai progressi sul cantiere di Verduno prosegue l’impegno della Fondazione Nuo­vo Ospedale nel perseguire lo scopo di fornire al futuro ospedale unico le migliori soluzioni negli arredi e nella dotazione di apparecchiature tecniche e logistiche.
Le prime settimane del 2018 vedranno l’inaugurazione ufficiale, presso gli attuali presidi ospedalieri di Alba e di Bra, dei più recenti acquisti perfezionati dalla onlus presieduta da Emilio Barbero e diretta da Luciano Scalise.
Presso il servizio di Oncologia del “San Lazzaro”, ad esempio, è in funzione dai primi giorni di novembre un “isolatore” per la preparazione in sicurezza delle miscele di farmaci antiblastici utilizzati nei protocolli di terapia oncologica. Si tratta di un presidio che consente agli addetti e ai pazienti di “assemblare” i diversi farmaci, per loro natura altamente tossici, senza entrare fisicamente in contatto con le molecole trattate. L’isolatore permette la presenza al lavoro di due persone protette da una doppia camera d’isolamento dal materiale in via di ricostituzione o di preparazione.
«Ovviamente – spiega Luciano Scalise – si tratta di acquisti fatti guardando al nuovo ospedale. Nel frattempo saranno oggetto di collaudo e consentiranno ai sanitari di prendere confidenza con ciò che troveranno a Verduno. In questo senso, ad esempio, presso il “Santo Spirito” è in corso la sperimentazione con le carrozzine che saranno installate nel nuovo ospedale per consentire i percorsi interni ed esterni delle persone disabili o tempo­raneamente non in grado di camminare in modo autonomo. Fanno parte di un progetto che abbiamo chiamato “Movimentazione assistita intelligente” per trasporti di corto raggio tra i reparti oppure da o verso i parcheggi. Si tratta di sedie di piccole dimensioni, dotate di cintura di sicurezza e di soluzioni portaoggetti».
La Fondazione ha intanto perfezionato l’acquisto di 320 letti per la degenza ordinaria, oltre a 75 destinati ai reparti di pediatria, psichiatria, cure bariatriche (per pazienti ad alto peso) e alle aree di cure intensive o semi intensive.
«Non si tratta di semplici letti – riprende Scalise – quanto piuttosto di piattaforme terapeutiche in grado di favorire la guarigione dei pazienti e facilitare il lavoro dei sanitari. Si tratta di letti dal grande comfort, tecnologicamente avanzati, ergonomici. Ne collauderemo le specifiche e le potenzialità a gennaio, quando 130 prototipi saranno allestiti nei due ospedali di Alba e di Bra».
Prosegue anche la promozione per incrementare la sottoscrizione del 5 per mille in sede di dichiarazione dei redditi. «Il nostro scopo in questo ambito – conclude Scalise – è quello di sostenere la creazione del reparto di radioterapia. Puntiamo a raddoppiare i 180mila euro raccolti nel corso del 2015 attraverso 5.600 firme a nostro favore. A maggio sapremo se il traguardo sarà stato raggiunto».

Beppe Malò

Il Corriere di Alba

 


12 DICEMBRE 2017
Notizie Locali
- LA FONDAZIONE NUOVO OSPEDALE ACQUISTA 400 LETTI PER DEGENZE PRIMI PROTOTIPI IN ARRIVO A VERDUNO

- OCCUPAZIONE +25%, MA PER I LAVORATORI RESTA L’OMBRA DELLA PRECARIETÀ

- DIECI ETTARI IN PIÙ PER IL BAROLO LA CIA CONTESTA RICHIESTA DEL CONSORZIO

- A UN ANNO DAL VARO ANCORA DISAGI SULLA ALBA-TORINO ELETTRIFICATA: «17 MILIONI DI EURO SPESI MOLTO MALE»

ALTRE NOTIZIE DEL GIORNO
Alba

- PRIMA NEVE DELL’ANNO E PRIME POLEMICHE SUL RIPRISTINO DELLE STRADE

- DALLA RACCOLTA DIFFERENZIATA ARRIVA UN TESORETTO DA 130MILA EURO

- MADRE E FIGLIO FINITI IN STRADA: «ADESSO VI RACCONTO LA MIA VERITÀ»

- PIAZZA DEL DUOMO ATTENDE VECCHIONI
Ceva

- LANGA DEL BAROLO UNIONE VUOLE L’AUTO ELETTRICA

- GRINZANE CAVOUR CONTESSA DI CASTIGLIONE: UN LIBRO SULLA SUA FIGURA

- SANTO STEFANO BELBO STUDENTE NOMINATO ALFIERE DEL LAVORO

- DIANO D’ALBA PASSANO COL ROSSO, PERICOLO DI SCHIANTI

© 2001 BANCO AZZOAGLIO