Moderni per Tradizione Mappa del Sito  |  Ricerca      
Home Page Banco Azzoaglio
Home Page La Banca Le Agenzie Prodotti Risparmio Servizi On Line Notizie Contatti
NOTIZIE
Notizie Locali
Alba
Cairo
Ceva
Monregalese
Azzoaglio
Risparmio Gestito


A L B A 

M A R T E D Ì   1 2   D I C E M B R E   2 0 1 7 Torna all'Elenco Notizie

PRIMA NEVE DELL’ANNO E PRIME POLEMICHE SUL RIPRISTINO DELLE STRADE

La prima nevicata della stagione ha fatto scendere su Alba più polemiche che centimetri di neve. Andiamo con ordine: nel corso del Consiglio comunale del 30 novembre, già in attesa dei primi fiocchi, il sindaco Marello aveva assicurato che l’Amministrazione non avrebbe avuto problemi contabili nell’affrontare «almeno due nevicate» modello standard, «per un costo medio di circa 50mila euro».
Valutazione che ribadisce una grandezza che – a memoria di cronista – non sembra indicizzata da un certo numero di anni. In ogni caso cento degli antichi milioni di lire per ovviare agli effetti di una nevicata sono ancora e sempre una cifra di tutto rispetto. In ogni caso, in vista del freddo, la Giunta aveva approvato il “Piano emergenza neve e ghiaccio” per il periodo compreso tra il 30 novembre e il 1° marzo 2018. Per quanto riguarda il servizio di controllo per la sicurezza stradale, sulla base del disciplinare elaborato dal settore Gestione e Manutenzione del Suolo, il Comune ha provveduto allo stanziamento di 5.600 euro di compensi per la vigilanza e la reperibilità per i mesi di novembre e dicembre e di 8.300 euro per i primi tre mesi del 2018.
Nel computo delle spese fanno parte, però, anche e soprattutto i compensi per le ditte incaricate dei trattamenti antigelivi e della rimozione della neve. Nello specifico, a complicare le cose, non è stata la quantità della coltre bianca (che, ad Alba, non ha raggiunto i 10 centimetri), piuttosto le temperature generosamente sotto zero delle ore immediatamente successive alla nevicata di sabato 2 dicembre e nei giorni seguenti, che hanno rapidamente trasformato la neve in ghiaccio persistente e molto insidioso.
Ad alimentare una certa animosità nei confronti dell’Amministrazione hanno probabilmente contribuito i “peana” intonati da alcuni consiglieri di maggioranza sui social media. Magnificando lo splendore di via Vittorio Emanuele perfettamente agibile «anche per consentire ai turisti di fare shopping a vantaggio del commercio locale».
Affermazione dai toni vagamente apologetici che ha prodotto una serie di risposte piuttosto risentite da parte di chi non ha la fortuna e il privilegio di vivere nei pressi della “main street”.
«Ho letto – ha commentato Domenico Boeri ­– che il piano neve “ha funzionato non bene ma benissimo”. Beh, se questi sono i risultati mi sembra che la direzione voluta dall’Amministrazione Marello sia chiara: incentivano l’uso dell’auto a discapito delle biciclette. La pista ciclabile in corso Europa, che secondo l’Amministrazione deve servire per invogliare gli albesi usare la bici, a quattro giorni dalla nevicata era ancora in pessime condizioni: dove non ci sono cumuli di neve c’è il ghiaccio. Che la politica dell’esecutivo sia quella di incentivare la mobilità sui pattini o con gli sci da fondo? In via Rorine potrebbero tranquillamente essere utilizzati».
Beppe Malò

Il Corriere di Alba

 


12 DICEMBRE 2017
Alba
- PRIMA NEVE DELL’ANNO E PRIME POLEMICHE SUL RIPRISTINO DELLE STRADE

- DALLA RACCOLTA DIFFERENZIATA ARRIVA UN TESORETTO DA 130MILA EURO

- MADRE E FIGLIO FINITI IN STRADA: «ADESSO VI RACCONTO LA MIA VERITÀ»

- PIAZZA DEL DUOMO ATTENDE VECCHIONI

ALTRE NOTIZIE DEL GIORNO
Notizie Locali

- LA FONDAZIONE NUOVO OSPEDALE ACQUISTA 400 LETTI PER DEGENZE PRIMI PROTOTIPI IN ARRIVO A VERDUNO

- OCCUPAZIONE +25%, MA PER I LAVORATORI RESTA L’OMBRA DELLA PRECARIETÀ

- DIECI ETTARI IN PIÙ PER IL BAROLO LA CIA CONTESTA RICHIESTA DEL CONSORZIO

- A UN ANNO DAL VARO ANCORA DISAGI SULLA ALBA-TORINO ELETTRIFICATA: «17 MILIONI DI EURO SPESI MOLTO MALE»
Ceva

- LANGA DEL BAROLO UNIONE VUOLE L’AUTO ELETTRICA

- GRINZANE CAVOUR CONTESSA DI CASTIGLIONE: UN LIBRO SULLA SUA FIGURA

- SANTO STEFANO BELBO STUDENTE NOMINATO ALFIERE DEL LAVORO

- DIANO D’ALBA PASSANO COL ROSSO, PERICOLO DI SCHIANTI

© 2001 BANCO AZZOAGLIO