Moderni per Tradizione Mappa del Sito  |  Ricerca      
Home Page Banco Azzoaglio
Home Page La Banca Le Agenzie Prodotti Risparmio Servizi On Line Notizie Contatti
NOTIZIE
Notizie Locali
Alba
Cairo
Ceva
Monregalese
Azzoaglio
Risparmio Gestito


A L B A 

M A R T E D Ì   2 4   A P R I L E   2 0 1 8 Torna all'Elenco Notizie

TRICOLORI IN CITTÀ; PER CELEBRARE IL 25 APRILE

Da qualche giorno piazza Risorgimento, via Cavour e via Maestra ad Alba sono imbandierate con il tricolore.
Una scelta che il Municipio rinnova tutti gli anni per ricordare la battaglia di Alba del 15 aprile 1945. Dieci giorni prima della Liberazione del 25 aprile le forze partigiane degli Autonomi, Garibaldi, Matteotti, Giustizia e Libertà tentarono di liberare la città attaccandola da più punti. Nello scontro a fuoco con il presidio fascista della Repubblica Sociale di Salò persero la vita Valerio Boella, Albino Mereu Marcello Montersino, Romano Scagliola e Oronzo Solazzo. Quel giorno ci fu anche una vittima civile, Paolo Mazzone, di appena 12 anni, deceduto per una scheggia che lo colpì in via Paruzza.
L’iniziativa si inserisce all’interno del calendario di “Resistenze”, programma che l’Assessorato comunale alla Cultura e il Centro Studi “Beppe Fenoglio” organizzano per ricordare la lotta partigiana e la Liberazione.
La festa del 25 Aprile sarà celebrata mercoledì, a partire dalle 10 con la messa nella chiesa di San Giuseppe in via Paruzza, seguita dai canti del coro Stella Alpina. Nel frattempo, alle 10.30 alla Fondazione Mirafiore di Serralunga d’Alba, “Passeggiata resistente nel bosco dei pensieri”, e in frazione Valdivilla di Santo Stefano Belbo (ore 11) raduno partigiano per ricordare la II Divisione Langhe.
Alla sera invece (ore 20) si terrà la tradizionale fiaccolata al pilone votivo dei Canta a Treiso, che celebra il sacrificio dei fratelli Ambrogio.
Ad Alba invece appuntamento alle 20.30 al teatro della Moretta per “La tana del grande coniglio. Storie di vita nella nostra terra dal 1938 al 1945”: la compagnia teatrale del Menestrello presenta uno spettacolo recitato dai ragazzi diversamente abili dell’Istituto “Giovanni Ferrero” di Alba.

Giovedì 26 aprile alle 20.45 in Sala Resistenza (municipio) ci sarà infine “L’educazione al tempo del fascismo”, intervento di Bruno Maida, ricercatore di storia contemporanea presso l’Università di Torino.
“Resistenze” proseguirà anche nel mese di maggio con “L’ultima tradotta” (venerdì 4 maggio alle 20 nel teatro della Moretta), commedia/documentario sul disastro della divisione Cuneense in Russia; “Quei ragazzi che rifiutarono il saluto al duce” (il 10 maggio alle 10 nel teatro della Moretta e il 24 maggio alle 20.45 nella chiesa di San Giuseppe), proiezione del documentario e presentazione del libro realizzato dalle classi delle scuole “Vida” e “Centro Storico”; “L’8 settembre in Montenegro” (sabato 12 maggio alle 17 al Centro Studi Beppe Fenoglio), presentazione del diario tenuto dal generale Vivalda, nato ad Alba, comandante della I Divisione Alpina “Taurinense”.

Il Corriere di Alba

 


24 APRILE 2018 Notizie del Giorno: Lunedě 24 Aprile 2017
Alba
- RENDICONTO 2017, ANNATA “GRAN RISERVA” PER I CONTI DEL COMUNE

- TRICOLORI IN CITTÀ; PER CELEBRARE IL 25 APRILE

- CONOSCERE LA BORSA: L’EINAUDI TORNA AI VERTICI DEL CONCORSO

ALTRE NOTIZIE DEL GIORNO
Notizie Locali

- CASO CARCERE: PRANDI SCRIVE AI PARLAMENTARI

- NUOVO OSPEDALE: 176MILA EURO DAL 5‰

- DA VERONA CON AMORE: IL VINITALY 2018 FA FELICI I NOSTRI PRODUTTORI

- ORDINI SU DEL 20%: LE INDUSTRIE DELLA GRANDA ORA VEDONO POSITIVO
Ceva

- ARRIVA LA 40ª FESTA DELLA BARBERA A SPASSO PER CASTAGNOLE LANZE

- SANTO STEFANO BELBO UN NUOVO DIRETTIVO PER TUTELARE IL FUTURO DEGLI STORICI SORÌ

- DOGLIANI PREMIATI I VOLONTARI VIGILI DEL FUOCO PER I 130 ANNI DI LAVORO SU DOGLIANI

© 2001 BANCO AZZOAGLIO